Dimensione del carattere 

Mercoledì 15 agosto 2018

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria

   
   

   

Ricerca avanzata

29/01/2012

Una targa per Giovanni Palatucci

Al Carro della Memoria apposta il 27 gennaio 2012 alla presenza degli allievi della Scuola di Polizia. Il giorno prima, oltre alla corona nella piazza dedicata, un convegno degli studenti superiori

   

Una targa per Giovanni Palatucci

Il testo della targa apposto al carro della Memoria:

 

GIOVANNI PALATUCCI

Montella 31/05/1909

Dachau 10/02/1945

 

Commissario all'ufficio stranieri della Questura di Fiume, tanto operò in favore degli Ebrei e di altri perseguitati, che venne arrestato nel settembre 1944 e deportato in Germania. Le sevizie e le privazioni nel campo di sterminio di Dachau ne troncarono, alla vigilia della Liberazione, la mirabile esistenza.

Dopo la cattura Giovanni Palatucci venne torturato dai nazisti e successivamente rinchiuso, insieme a molte altre persone,  in un vagone ferroviario.

Nel tentativo di ritrovarlo, andò nella stazione di Trieste un suo collaboratore, il Brigadiere Pietro Capuozzo, che riferì in questo modo il suo ultimo ricordo di Giovanni Palatucci:

"Ad un tratto, camminando su e giù per i vagoni, mi ritrovai un bigliettino tra i piedi e sentii la voce del dottor Palatucci che mi diceva:

'Capuozzo accontenta questo ragazzo, avverti sua madre che lui sta partendo per la Germania. Addio'

Palatucci, pure ormai di fronte all'ineluttabilità della sua fine, non aveva pensato a sè, ma come sempre, agli altri"

 

Alessandria, 27 gennaio 2012

Giorno della Memoria


Video


Photogallery

           

           

 

 

 

 

 

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria