Dimensione del carattere 

Domenica 25 febbraio 2018

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria

   
   

   

Ricerca avanzata

26/03/2010

Un ulivo secolare per Giovanni Palatucci

Ricordato ancora l'eroisno e il martirio dell'ultimo Questore di fiume che salvò la vita a 5000 ebrei. Galleria foto di Albino Neri

   

Un ulivo secolare per Giovanni Palatucci

Nell’anno 2003 l’Amministrazione Comunale, su proposta dell’allora consigliere Piercarlo Fabbio, intitolò questa parte della città alla memoria di Giovanni Palatucci.
Palatucci fu un giovane funzionario di polizia che, durante il buio periodo dell’occupazione nazista in Italia, organizzò, nella città di Fiume, una efficace rete di solidarietà per strappare alla deportazione e dalla morte moltissime persone di religione ebraica.
Con l’aiuto di uno zio Vescovo salvò cinquemila vite prima di essere scoperto, catturato e deportato a Dachau, dove perse la vita all’età di 36 anni.
Giuseppe Palatucci è Medaglia D'oro al Valor Civile alla memoria e riconosciuto dallo Stato di Israele come “Giusto delle Nazioni”.
La sua vita e le sue opere, improntate al senso del servizio per gli altri fino all’estremo sacrificio, sono il frutto di una fede pura, vissuta con grande partecipazione.
La Chiesa Cattolica, il 9 Aprile 2000, ha promulgato la causa di Beatificazione e Canonizzazione del Dott. Palatucci.
Ci troviamo qui, oggi, per rinnovare il nostro ricordo a questa figura, esempio per tutti, e in modo particolare per i nostri giovani, di altruismo e solidarietà.
Nello stato di Israele, nella città di Ramal Ghan, nei pressi di Tel Aviv esiste una via intitolata a Giovanni Palatucci.
Questa via è delimitata da due file di 36 ulivi, tanti quanti gli anni di Palatucci al tempo della sua morte.
Questo fatto è stato colto e portato all’attenzione del Sindaco e della Giunta Comunale di Alessandria da un consigliere comunale Ispettore Superiore di Polizia a riposo.
Il consigliere comunale Giuseppe Bianchini ha proposto infatti di ricordare la figura di questo eroe italiano, mettendo a dimora anche qui, un simbolo di pace.
La pace per la quale Palatucci ha dato la vita, simboleggiata da una pianta secolare di ulivo.
Ancora una volta la sensibilità del Gruppo AMAG, rappresentato oggi dal Presidente Lorenzo Repetto, ha permesso di acquistare l’ulivo secolare che verrà piantato.
È doveroso ringraziare, per la loro adesione all’iniziativa, i ragazzi, gli insegnanti e i Presidi delle Scuole “Vinci - Migliara” e del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” che insieme agli alunni dell’Istituto Comprensivo Straneo sono oggi presenti.


Photogallery

           

           

 

 

 

 

 

Piercarlo Fabbio Sindaco di Alessandria